locandina bringoli 2017

Festa Dei Bringoli 2017

Sabato 11 e Domenica 12 novembre 2017 il centro storico di Anghiari (AR) sarà teatro della tradizionale FESTA DEI BRINGOLI E DI SAN MARTINO con degustazione di brustichino (la classica bruschetta con pane “abbrustolito”, olio di frantoio sale ed aglio), salsicce, castagne e vino novello. Ma la vera attrattiva sono i Bringoli, il classico piatto anghiarese che con orgoglio quà dicono che a Siena hanno poi copiato per farne i “pici”. Infatti i Bringoli sono spaghettoni di sola acqua e farina fatti a mano dalle massaie del paese e conditi con sugo di funghi porcini raccolti nei boschi della valle tiberina o con sugo di carne.

La festa si tiene all’interno della Galleria Girolamo Magi ( detta “Le Logge”).

Questo singolare e prezioso edificio fu progettato e costruito 110 anni fa dall’Ingegnere Tuti e, per tanti anni, è stata la sede naturale del mercato coperto per la vendita di semi e gramaglie. La particolarità della Galleria stà nella soluzione tecnica elaborata che ricorda le imponenti realizzazioni di quel periodo quali le gallerie di Milano, Genova e Napoli, alle quali si ispirò il Tuti.

Nota sulla leggenda del “Miracolo di San Martino”:

 

“….Eccoti che la notte precedente l’XI novembre 1309 comparse all’improvviso intorno alla muraglia d’Anghiari una moltitudine di gente armata delle terre circonvicine, con tutti gl’apparecchi et ordigni di scalar le mura, con speranza di sopragiungere gl’anghiaresi oppressati dal sonno ed impadronirsi della terra..”.

 

(da “Gli annali dell terra d’Anghiari” scritti nel 1600 da Lorenzo Taglieschi)

Narra infatti un’antica storia che, nella notte fra il 10 e l’11 Novembre di 690 anni fa, durante uno dei tanti tentativi dei Tarlati di Arezzo per conquistare Anghiari, avvenne uno strano episodio che la tradizione popolare definisce miracoloso. Mentre una moltitudine di gente armata tentava di scalare le mura per sorprendere gli anghiaresi nel sonno, una nuvola bianca, scendendo dal cielo, ricoprì tutto il paese costringendo i nemici a desistere. Poichè proprio l’11 novembre si festeggiava San Martino il popolo, per riconoscenza al Santo, stabilì la costruzione di un ospedale e la distribuzione di pane ai poveri, per ricordare in perpetuo l’evento o “il miracolo di San Martino”.

Detti tipici:

“PER SAN MARTINO SI CHIUDE LA BOTTE DEL BUON VINO”

“BABO ARTORNA CHE LA MAMMA HA FATTO I BRINGOLI”

“A SAN MARTINO VAI ALLA BOTTE E TURA IL VINO”.

 

Data

11 Nov 2017 - 12 Nov 2017

Luogo

Galleria Magi
Anghiari, AR, Italia
X

I Commenti non sono abilitati.

Pin It on Pinterest